Modifiche al codice delle Tasse in vigore dal 1/1/2017

Il 30 novembre 2016 il Kazakistan ha adottato una serie di modiche al Codice delle Tasse alcune delle quali entrano in vigore il 1/1/2017. 

Vediamo le più importanti:

1) Obbligo di registrazione IVA: a partire da un fatturato equivalente a 30000 ICM ovvero circa 190000USD. Tale soglia è destinata a diminuire ogni anno.

2) Certificato di residenza fiscale: potrà essere presentata la stampa semplice di un certificato elettronico se questo è memorizzato sul sito dell’ente che lo ha emesso. Questo dovrebbe risolvere un po’ di problemi relativi alla legalizzazione del documento originale

3) Fattura elettronica: l’obbligo di fattura elettronica per i titolari di partita IVA previsto nel 2017 è stato spostato al 2019. Fanno eccezione i 300 contribuenti più grandi che iniziano dal 2017.

4) Bolla d’Accompagnamento elettronica: obbligo rinviato al 2020

5) Obbligo di Dichiarazione dei Redditi delle persone fisiche: l’obbligo della dichiarazione dei redditi per tutte le persone fisiche è stato rinviato al 2020. Resta l’obbligo per i funzionari pubblici e gli impiegati delle società statali. Tuttavia per tutti i residenti fiscali in Kazakistan diviene obbligatorio dichiarare le proprietà immobiliari all'estero e le partecipazioni societarie in società estere.


News


L'Ambasciatore Pasquale D'Avino presenta le sue credenziali al Presidente del Kazakhstan Nursultan Nazarbayev

Ad Astana, l'11 Aprile 2018, l'Ambasciatore...

Leggi news

Italian Turkmen Business Forum

Siamo lieti di comunicarvi che il 20 febbraio...

Leggi news

Marco Beretta nominato Presidente dell'Associazione per il Commercio Italo-Kazako

Siamo orgogliosi di comunicare che e' stato...

Leggi news
Visualizza Tutte

Soci Fondatori


Soci Onlus


Copyright © 2016. All Rights Reserved. Designed and Developed by ewebsolution.it