Cari Soci,
 
Mi rivolgo a voi oggi con l’intenzione di promuovere l’evento per eccellenza in Kazakhstan nel 2017: EXPO2017 Astana.
L’Italia partecipa ad Expo Astana 2017 con l’allestimento del Padiglione italiano, all’interno di uno spazio su due piani di oltre 800 metri quadrati. L’evento promozionale, che ha come tema l’Energia del Futuro, sarà realizzato ad Astana dal 10 giugno al 10 settembre 2017.
L’Expo focalizzerà l’attenzione mondiale sulle nuove modalità di generazione da fonti sostenibili per rispondere alla crescente domanda energetica mondiale. In particolare l’Expo intendera’ promuovere: 
  • le migliori esperienze internazionali nel campo dello sviluppo sostenibile dell’energia;
  • lo scambio di conoscenze sul futuro energetico con gli attori della società, le istituzioni accademiche e scientifiche, le imprese industriali e le altre istituzioni;
  • lo sviluppo scientifico e tecnologico delle energie “pulite”;
  • le opportunità, le sfide, la domanda dell’energia nel futuro;
  • la formazione attraverso l’arte, la cultura e l’intrattenimento;
  • una piattaforma innovativa per la distribuzione delle moderne tecnologie e delle conoscenze finalizzate alla creazione di un futuro “verde” e sostenibile;
  • la conoscenza del Kazakhstan come paese con un rapido tasso di sviluppo economico ed un chiaro impegno verso lo sviluppo sostenibile.
L’Associazione sta al momento collaborando gia’ con qualificate istituzioni, imprese, strutture accademiche e di ricerca italiane interessate a partecipare ad EXPO ed a collaborare con il Padiglione italiano.
La nostra collaborazione è finalizzata a valorizzare le migliori tecnologie ed esperienze maturate nel nostro paese, nei settori prioritari dell’Expo, con l’obiettivo di accrescere le opportunità di investimenti diretti esteri, le collaborazioni internazionali tra imprese e strutture accademiche e scientifiche e le partnership tecnologiche.
Il progetto definitivo del Padiglione italiano definisce la modalità di rappresentazione esclusivamente attraverso contenuti audio/video e multimediali, con esclusione dell’assegnazione di spazi espositivi e con limitate possibilità di collocare installazioni fisiche presso il Padiglione.
Il comitato organizzatore dell’Expo Astana 2017 prevede per i tre mesi della manifestazione un flusso complessivo di 5 milioni di visitatori, che trasformeranno Astana in una vera citta’ internazionale sotto gli occhi di tutto il mondo.
 
Non ci rimane quindi che augurare un grosso in bocca al lupo a tutti gli Italiani che parteciperanno all’EXPO, ringraziare S.E. l’Ambasciatore S. Ravagnan e il Dott. S. Parano per l’egregio lavoro fatto con il Padiglione Italiano e complimentarsi con le Autorita’ kazake per lo sforzo profuse nell’organizzare un evento di tale portata internazionale.
 
Alberto Simoncini

ACIK INFORMA

 
Tutte le notizie più interessanti dall'Italia e da Kazakhstan 
Il Centro di Lingua Italiana “DI PIU”, socio fondatore di ACIK, presenta le iniziative culturali dell’anno 2017/18. A partire da Aprile, nel corso dell’anno si terranno Lezioni di Arte, momenti di incontro dei principali protagonisti della storia dell’arte italiana, a cura della dot.ssa Ussoltseva. 
Tutte le informazioni sui temi e le date dei prossimi incontri qui.  
Conosciamo le OnG operanti in Kazakhstan che ACIK sostiene: vi presentiamo il Progetto-pilota di MASP, rivolto alla “Formazione professionale per giovani diversamente abili”, che ha l’obbiettivo di favorire l’interazione sociale dei giovani affetti da disabilità.
Tutte gli approfondimenti sul progetto MASP sono disponibili sul nostro sito.
Mancano ormai 2 mesi a Expo Astana 2017, l’Expo dell’Energia, che si terrà nella capitale kazakha dal 10 giugno al 10 settembre 2017.
Oltre 100 Paesi Partecipanti, decine di Organizzazioni Internazionali, migliaia di esperti internazionali e imprese del settore, milioni di visitatori: l’Expo di Astana rappresenta un’occasione imperdibile per affrontare temi rilevanti quali la produzione responsabile ed efficiente di energia e il rapporto con l’ambiente, con particolare riferimento alle energie rinnovabili. L’Italia sarà presente con un padiglione di 900 mq espositivi (uno tra i più grandi ad Expo), al suo interno 15 Regioni italiane si alterneranno in «settimane di protagonismo», volte a rappresentare le eccellenze regionali. Ancora, i ministeri italiani MAECI, MISE e MATTM e i principali aggregatori italiani stanno organizzando missioni istituzionali e business.
E-venti Kazakhstan, azienda kazaka ma con anima italiana e spirito internazionale, socio fondatore di ACIK, è “Unique Service Provider” per Expo Astana 2017, e gestirà i servizi di Business Matching, attraverso la piattaforma web di incontri B2B Expo BtoBe (link al sito), un’opportunità concreta, per le aziende italiane, di approcciare il territorio e il mercato kazako.
ACIK è disponibile per supportare le aziende che vorranno partecipare, a qualsiasi titolo, alla manifestazione internazionale.
Tutte le informazioni sull’iniziativa B2B a Expo Astana qui.
Il Kazakistan invita alla cooperazione in materia di “partenariato pubblico-privato”: l’opzione dal basso verso l’alto.
 
La pratica corrente nel mondo mostra come uno degli strumenti più efficaci per assicurare le basi finanziarie necessarie è lo strumento del “partenariato pubblico-privato” (PPP).
La Repubblica del Kazakistan non è un'eccezione e, oltre a promuovere attivamente gli investimenti privati nelle infrastrutture pubbliche attraverso l'introduzione di incentivi fiscali e migliorare il quadro legislativo, presta grande attenzione allo sviluppo di partenariati pubblico-privato con le imprese e le organizzazioni straniere.
Leggi tutte le specifiche sul progetto PPP kazako sul nostro sito.
Approfondimento: il Kazakhstan, energia del futuro
di Lorena DI PLACIDO

Il testimone dell’Expo conclusosi a Milano è passato ad Astana, la capitale del Kazakhstan, che promuoverà un’esposizione con eventi scientifici, conferenze, attività di ampio respiro aventi per tema l’energia del futuro. I numeri connessi all’esposizione sono di primario interesse. L’area sulla quale sono già a buon punto i lavori di edificazione del quartiere dell’Expo ha un’estensione complessiva di 174 ettari, 25 dei quali dedicati alle strutture espositive che ospiteranno oltre 100 Paesi e 10 organizzazioni internazionali, per un numero di visitatori attesi di almeno 5 milioni di persone. L'approfondimento continua sul nostro sito.